BLOG: Giorno 1 – L’inizio di tutto.

Carissimi ragazzi, oggi è un giorno importante per me e per Tips For Trips.
Uno di quelli che verranno ricordati e magari festeggiati fra qualche anno, se continuerete a sostenermi e a seguirmi. Vi voglio raccontare come è iniziato tutto, e non mi riferisco solo alla nascita del sito, ma al momento in cui ho capito che il mio modo di pensare, di vedere le cose e di viaggiare sarebbe cambiato.
Per questo apro una nuova sezione BLOG che aggiornerò di tanto in tanto in base all’ispirazione del momento, senza grosse pretese, senza obiettivi e senza una linea chiara e precisa. Solamente un fluire di emozioni, sensazioni e pensieri che accompagneranno la crescita di Tips For Trips e che mi aiuteranno a creare un legame più saldo e meno distaccato con voi che avete deciso di seguirmi (e vi ringrazio per questo).

Sono sempre stato una persona attratta dalla natura e dal viaggio in quanto fin da piccolo ho avuto modo di vedere luoghi diversi con i miei genitori. Devo riconoscere che è stata una bella fortuna in quanto mi ha permesso di accrescere la mia curiosità e la mia apertura nei confronti di culture e modi di vivere differenti. I miei primi viaggi, tuttavia, sono stati affrontati con l’impostazione del turista tradizionale; quello che mangia nei ristoranti italiani all’estero, che visita solamente i luoghi più famosi e che non va oltre quello che c’è scritto sulle guide più vendute. Sia chiaro, non c’è assolutamente nulla di male in tutto ciò! Anche a me, spesso, piace fare del sano turismo aggressivo (l’ultimo viaggio a Barcellona, per esempio, è stato più o meno così), ma a volte bisogna andare oltre; dobbiamo dare sfogo alla curiosità e sentirci dei piccoli esploratori.

Questa sensazione e questa differenza fra turista e viaggiatore ho iniziato a percepirla nel febbraio 2012 quando, assieme ad un amico, ho fatto un tour della Scozia on the Road. Il viaggiò in sé non è durato moltissimo e non sempre si è staccato dalla logica del turismo tradizionale. Il solo fatto di avere un auto, tuttavia, ci dava la libertà di visitare i luoghi più nascosti e sconosciuti delle Highlands. Il clima, l’assoluta mancanza di turisti (era la prima settimana di febbraio) e le serate passate nei bar di paesi sconosciuti, erano gli ingredienti perfetti per un viaggio atipico. Un tour che avrebbe cambiato per sempre il mio modo di viaggiare.

Se questa esperienza (di cui parlerò in modo più ampio) può definirsi come la miccia che ha acceso la mia vena esploratrice, il viaggio in Bretagna di qualche mese dopo è stato il gasolio che ne ha scatenato l’incendio. Preso dalla voglia di camminare zaino in spalla e senza vere alternative di viaggio proposte da amici e conoscenti, nell’agosto 2012 decido di percorrere a piedi la costa Bretone (da Mont Saint Michel a Cap Fréhel). Anche di questo viaggio parlerò in modo più accurato nei prossimi mesi; è stata un’esperienza talmente “potente” che merita un grosso approfondimento. Il fatto che sia stata la vera scintilla in grado di cambiare il mio modo di pensare, lo si percepisce da ciò che scrissi il 9 agosto 2012, alle 22:00, sulla terrazza di Saint-Malo:

Ho appena assistito ad uno degli spettacoli più belli che io abbia mai visto: un tramonto da mozzare il fiato. Le foto non sapranno mai riprodurre le emozioni ma il ricordo, sono sicuro, rimarrà impresso nella mia mente per sempre. Nonostante la solitudine iniziale e una punta di scetticismo, sto vivendo un’esperienza incredibile: sono felice di essere venuto alla scoperta di questa terra.

Ero seduto su una panchina sulla splendida terrazza vista mare di Saint-Malo. Mi sentivo in pace e finalmente avevo capito che partire era stata la scelta giusta. Ero da solo, non sapevo cosa avrei trovato, camminavo tantissimo ed ero ancora abbastanza inesperto. Ma stavo bene! Qui mi si sono aperti gli occhi; da quel giorno qualcosa è cambiato e se oggi sono quello che sono (con tutti i lati negativi che ciascuno si porta appresso) lo devo a quel particolare momento.

Questo è l’inizio. L’inizio del blog; l’inizio di un viaggio; l’inizio di tutto.

Ora devo solo scoprire dove porterà tutto questo.

Tips For Trips Blog - Tipsfortrips.it

Tips For Trips Blog – Un momento di riflessione sul Monte Do Brasil (Isole Azzorre)

Buona lettura!

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *